COMMERCIO IN ZONA ARANCIONE - Nuovi orari, i negozi che riapriranno, le regole da rispettare

| Le attività commerciali riapriranno, senza però rinunciare alla prudenza: ci sarà la possibilità di fruire al massimo degli orari di apertura fino alle 22.

+ Miei preferiti
COMMERCIO IN ZONA ARANCIONE - Nuovi orari, i negozi che riapriranno, le regole da rispettare
Da domani, domenica 29 novembre 2020, in Piemonte riapriranno tutti i negozi, i centri estetici, le toelettature e i mercati. 
 
«È un primo passo importante per migliaia di attività, duramente colpite da mesi di emergenza - sottolinea l’assessore al Commercio Vittoria Poggio -. Il commercio di vicinato è un valore da tutelare per la vita dei nostri centri urbani e la sicurezza delle nostre comunità».
 
Da domenica 29 novembre le attività commerciali riapriranno, senza però rinunciare alla prudenza: accanto alle linee guida nazionali, la Regione Piemonte ha infatti introdotto - in collaborazione con la task force di esperti ed epidemiologi e in accordo con le associazioni di categoria, le Prefetturee gli Enti locali - alcune regole di comportamento regionali, come la possibilità di fruire al massimo degli orari di apertura fino alle 22.
 
I centri commerciali e gli outlet, invece, che in base a quanto previsto dalla zona arancione rimarranno chiusi nel weekend (ad eccezione di generi alimentari, farmacie, parafarmacie, tabaccherie ed edicole presenti al loro interno), durante l’apertura settimanale dovranno misurare la temperatura all’ingresso e garantire il controllo costante sul numero massimo di persone presenti dentro gli spazi.
 
In collaborazione con i Comuni e la Polizia Municipale verranno anche intensificati i presidi nei mercati per evitare il verificarsi di assembramenti o sovraffollamenti.
 
«In vista dell’imminente riapertura, in questi giorni abbiamo concordato con i Prefetti, i sindaci, gli operatori di tutte le categorie, mercatali, negozianti al dettaglio, estetisti, una serie di misure che vanno nella direzione della prudenza per prevenire nuovi contagi che ci farebbero tornare in dietro - ha proseguito l’assessore Poggio -. Invece vogliamo andare avanti per tornare alla normalità, senza vanificare i sacrifici fatti fino ad ora».
 
Mercati coperti e Centri Commerciali potranno aprire tutti i giorni esclusi sabato e domenica, la novità invece è negli orari di apertura e chiusura delle attività: dalle 5 alle 22. «Abbiamo voluto lasciare ai commercianti la massima libertà di esercizio – ha spiegato l’assessore Poggio - questo consente a loro di organizzarsi con eventuali prenotazioni spalmate su più ore per evitare code o assembramenti».
 
Le linee guida generali ricalcano sostanzialmente quelle già adottate fino ad ora: obbligo di indossare la mascherina, lavaggio frequente delle mani da parte degli operatori, il mantenimento delle distanze per evitare assembramenti, la rilevazione della temperatura.
 
Tutti i locali dovranno predisporre un’adeguata cartellonistica, ben visibile dall’esterno, indicante il numero massimo di persone possibili all’interno del locale: per quelli fino a quaranta metri quadrati può accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori. Per locali di dimensione superiori l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili. Sono consigliate prenotazioni tramite telefono, programmi digitali, quali App o siti web, per ridurre la gestione delle code.
 
Il passaggio da zona rossa a zona arancione consente, da domani, in Piemonte di spostarsi liberamente all’interno del proprio comune di residenza senza autocertificazione.
Rimane invece vietato uscire dal proprio comune e dalla regione se non per motivi di lavoro, studio, urgenza, salute o altre necessità previste dalla legge.
 
Cronaca
GRUGLIASCO - Le chiede soldi ma al suo «no» la picchia e la ferisce in faccia con un taglierino
GRUGLIASCO - Le chiede soldi ma al suo «no» la picchia e la ferisce in faccia con un taglierino
La vittima è stata portata in ospedale, al San Luigi di Orbassano, dove è stata medicata. I carabinieri della compagnia di Rivoli, in particolare della stazione di Grugliasco, stanno cercando l'aggressore.
FIANO - Nel capannone si coltivava la cannabis: tre arresti e 800 piante sequestrate
FIANO - Nel capannone si coltivava la cannabis: tre arresti e 800 piante sequestrate
In manette finiscono un 33enne di Fiano e altre due persone, di 48 e 51 anni, arrestate dagli uomini della Squadra Mobile di Torino.
RITARDI VACCINI - L'assessore regionale Icardi: «Seconda fase scatterà a metà febbraio»
RITARDI VACCINI - L
Lo ha annunciato durante la Commissione Sanità, elogiando la decisione del Dirmei di accantonare le dosi vista la razionalizzazione delle stesse, con un taglio del 29% rispetto a quanto concordato.
COLLEGNO - Parte lo sharing dei monopattini elettrici: «Meno auto e meno polveri sottili»
COLLEGNO - Parte lo sharing dei monopattini elettrici: «Meno auto e meno polveri sottili»
A seconda della risposta degli operatori, a questo servizio di sharing potranno aggiungersi biciclette a pedalata assistita e scooter elettrici, che saranno sempre disponibili nei Punti sharing individuati.
VENARIA - Piccola Reggia, Frediani: «L'Asl To3 non ha dato indicazioni su come gestire i positivi»
VENARIA - Piccola Reggia, Frediani: «L
La consigliera regionale del Movimento 4 Ottobre, Fancesca Frediani, è riuscita ad effettuare un accesso agli atti sulle due ispezioni avvenute il 12 novembre 2020 e il 2 dicembre 2020 nella Rsa "Piccola Reggia" di Venaria.
SMOG - Migliora la qualità dell'aria: da domani stop ai blocchi alle auto
SMOG - Migliora la qualità dell
Fino al 31 marzo 2021 la circolazione sarà vietata anche per ciclomotori e motocicli Euro 0 e i veicoli diesel Euro 3 e Euro 4, per il trasporto di persone o merci, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19.
GRUGLIASCO - Morti nella Rsa San Giuseppe: la procura indaga tre suore per omicidio ed epidemia colposi
GRUGLIASCO - Morti nella Rsa San Giuseppe: la procura indaga tre suore per omicidio ed epidemia colposi
Per la procura, il personale sanitario non sarebbe stato formato a regola d'arte per gestire il Covid-19 e, allo stesso tempo, come i dispositivi di protezione fossero inadeguati.
CAFASSE-VENARIA - Migliorano le condizioni del taxista venariese ferito da due rapinatori
CAFASSE-VENARIA - Migliorano le condizioni del taxista venariese ferito da due rapinatori
Per fortuna le sue condizioni non sono gravi: i medici lo hanno giudicato guaribile in una settimana.
VENARIA-ALPIGNANO - E' rubata l'auto data alle fiamme nella zona spogliatoi del Don Mosso FOTO
VENARIA-ALPIGNANO - E
Attualmente sono in corso le indagini dei carabinieri per capire perché quell'auto sia stata bruciata proprio a Venaria e nell'unico campo in disuso da ormai cinque anni abbondanti.
VENARIA - Incendio al campo Don Mosso: auto data alle fiamme nella zona spogliatoi
VENARIA - Incendio al campo Don Mosso: auto data alle fiamme nella zona spogliatoi
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Venaria e i vigili del fuoco di Venaria e Torino. L'auto risulterebbe rubata.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore