Grazie alle reti di Buchel e Bajic, alla fine del primo tempo, l'Ascoli regola il Cittadella e si salva, mantenendo la serie B.

Un vero e proprio miracolo sportivo quello di mister Andrea Sottil, 47enne venariese ed ex roccioso difensore con un passato in serie A con Toro, Fiorentina, Atalanta, Udinese, Reggina, Genoa, Catania, Rimini ed Ascoli.

Il 23 dicembre 2020 viene ingaggiato dall'Ascoli: era penultimo in B con soli 6 punti. Poi la vittoria contro lo Spal e l'inizio di un cammino straordinario, evitando persino i play-out.

E l'Ascoli, sulla pagina Facebook, celebra l'impresa: "La vittoria di oggi decreta ufficialmente l'aritmetica salvezza dell’Ascoli che il prossimo anno parteciperà al 25° campionato di Serie B della sua storia! Sottil e i suoi ragazzi hanno compiuto una vera e propria impresa raggiungendo l’obiettivo addirittura con una giornata di anticipo. Quello che per mesi sembrava impossibile oggi è realtà. Si chiude un altro campionato difficile da dimenticare in cui si sono succeduti 3 allenatori e che a Natale ci vedeva con più di un piede in Serie C. La svolta a dicembre, con l’arrivo del DS Ciro Polito che ha subito individuato in Andrea Sottil l’uomo giusto per rimettere le cose a posto e salvare l’Ascoli. Il mister in pochi giorni ha trasformato la squadra ricompattando il gruppo e tirando fuori il massimo da ogni giocatore.  Dal suo arrivo l’Ascoli ha cambiato marcia e viaggiato ad una media punti da play off, riuscendo in una grandissima rimonta. Decisive le 4 vittorie consecutive contro Vicenza, Monza, Spal ed Empoli che allo sprint finale hanno fatto la differenza per raggiungere l’obiettivo. Per programmare la prossima stagione ci sarà tempo, ora godiamoci questa incredibile salvezza e rendiamo il giusto merito ai protagonisti di questo vero e proprio miracolo sportivo". 

Galleria fotografica

Articoli correlati