No al taglio degli alberi di Bagolaro in via Barbi Cinti. Dopo l'assemblea pubblica di martedì 16 febbraio 2021 tra l'Amministrazione Comunale e i residenti della zona, che da tempo lamentano problemi con le potature degli alberi, ecco arrivare la presa di posizione da parte di Verdi-Europa Verde Venaria. 
 
Durante il dibattito pubblico, i residenti erano nettamente divisi fra chi voleva togliere una fila di alberi, chi entrambe, chi cambiare essenza arborea e, ancora, di procedere con una importante potatura per differire nel tempo il problema.
 
Un problema di rami che arrivano a livello delle recinzioni o dei muri delle abitazioni e di marciapiedi gonfiati e insicuri a causa delle radici degli alberi.
 
"L'attuale amministrazione vorrebbe tagliare una trentina di alberi di Bagolaro, in via Barbi Cinti, in seguito a delle lamentele da parte di alcuni residenti. Noi diciamo no con fermezza. È inaccettabile che nel 2021 ci siano persone che, anziché chiedere un ampliamento del verde urbano, chiedano l'abbattimento di alberi d'alto fusto. Gli alberi, vicino alle case, sono estremamente essenziali perché riducono le isole di calore; rendono l'aria più fresca e pulita; aumentano la biodiversità; creano zone d'ombra essenziali nel periodo estivo; riducono la Co2 presente in atmosfera, responsabile dei cambiamenti climatici. Ricordiamo che, qualora gli alberi diano problemi importanti ci sono soluzioni alternative all'abbattimento. Ovvero le potature. Noi Verdi faremo di tutto per bloccare gli abbattimenti", questo il comunicato del gruppo politico ambientalista. 

 

Galleria fotografica

Articoli correlati