Dopo il consiglio comunale di lunedì scorso, il Comune di Venaria ha aperto all'ingresso nei cimiteri dei cani.
 
Ancora oggi, se si passa davanti al cimitero generale e a quello di Altessano, è ben presente il cartello di divieto d'accesso ai fedeli amici dell'uomo. Ma è solo questione di giorni. 
 
Il provvedimento è passato nonostante la contrarietà del consigliere Raffaele Trudu (Pd) che ha reputato "non consono, essendo un luogo sacro, l'ingresso dei cani. Non è bello se dovessero sporcare la tomba di un defunto".
 
"Siamo consapevoli della valenza sociale del rapporto intercorrente tra esseri umani e animali d'affezione e consideriamo importante favorire l'inclusione di questi ultimi nel tessuto sociale, tenendo conto del fatto che molti cittadini considerino i propri animali come componenti a pieno titolo della famiglia - spiegano il sindaco Fabio Giulivi e l'assessore al Benessere Animale, Paola Marchese - La presenza degli animali in un luogo deputato specificatamente alla memoria degli affetti più cari può fornire un conforto e pertanto va considerata del tutto naturale. Abbiamo previsto naturalmente, per quanto di competenza e fatte salve le norme regionali e nazionali che disciplinano la materia, precise disposizioni per la conduzione dei cani nei luoghi pubblici ed in quelli aperti al pubblico, che garantiscano, al tempo stesso, il benessere dell’animale, il diritto dei proprietari di avere con sé il proprio animale, l’incolumità delle persone e la tutela dell’igiene e della salute pubblica".
 
L'ingresso è previsto rispettando alcune semplici regole: i cani dovranno essere al guinzaglio, il proprietario dovrà avere con sé sacchetti e bottiglietta dell'acqua nel caso l'animale facesse i propri bisogni, carta d'identità canina, museruola. 
 
"Ricordo infine che in tutti gli edifici pubblici comunali è possibile accedere con animali di compagnia naturalmente al guinzaglio e nel rispetto delle altre disposzioni previste in materia. Questa Amministrazione vuole essere severa con i trasgressori ma assolutamente disponibile e vicina a tutti gli amici a quattro zampe e ai loro proprietari che rispettano le regole", conclude Giulivi.
 
 

 

Galleria fotografica

Articoli correlati