La Festa di San Giuseppe a Venaria è giunta alla 12esima edizione ma l'emergenza sanitaria impedisce la tradizionale organizzazione e la lunga lista di appuntamenti da parte dell'associazione culturale Turibolo di Venaria. 

La celebrazione, dedicata al Patriarca protettore delle famiglie, dei papà e degli artigiani, è già iniziata con i giorni di novena, nella chiesa di Santa Maria. Fino al 21 marzo 2021, il gruppo Caritas raccoglie prodotti alimentari da destinare alle famiglie in difficoltà.

Domani, venerdì 19 marzo 2021, alle 11, in diretta streaming, i sindaci di San Giovanni Gemini, Cammarata e Castronovo di Sicilia, incontreranno il sindaco della città di Venaria, Fabio Giulivi, con la presentazione della festa.

Sabato 20 la Santa Messa alle 18 mentre domenica 21 saranno ben tre le Messe: alle 10, alle 11 e alle 15. Prima di ogni funzione religiosa, non mancherà la distribuzione del pane, che sarà successivamente benedetto da parte del parroco, don Enrico Griffa.

"Quando, nel 2010 è nata la festa abbiamo subito pensato al pane, considerato l'alimento principale dei poveri, e dato che San Giuseppe è il protettore degli ultimi, noi del comitato abbiamo pensato di distribuirlo e benedirlo in occasione della festa di San Giuseppe a tutti i devoti presenti per tradizione e devozione. Nel 2020, causa emergenza Covid, non abbiamo potuto svolgere alcuna manifestazione e niente si potrà fare neanche quest'anno, ci limiteremo unicamente a celebrare la messa in onore del Santo Patrono degli artigiani, e delle famiglie. Come da nostra tradizione sarà distribuito il pane benedetto e visti i tanti premi pronti già per l'anno 2020, con l'aiuto dei Priori del 2021 e dei devoti rifaremo la lotteria per poter aiutare sia la parrocchia che le famiglie in difficoltà che in questo brutto momento necessitano di assistenza. E' chiaro che tutto quanto non sarebbe stato possibile realizzarlo senza la direzione del nostro parroco don Enrico Griffa, di tutti i parrocchiani, del Comitato San Giuseppe, della Pro Loco, dell'AVIS, degli artigiani e dei commercianti che con il loro aiuto ci hanno sostenuto e ci sostengono economicamente, e delle autorità civili e militari", afferma il presidente dell'associazione culturale Turibolo, Nicolò Reina.

Inoltre, il 1 maggio 2021, in occasione della festa di San Giuseppe lavoratore, con la conclusione della Messa delle 11,15, nel salone polivante dell’oratorio, avverrà l'estrazione dei biglietti vincenti della lotteria di San Giuseppe.

Silvia Iannuzzi

Galleria fotografica

Articoli correlati