VAL DELLA TORRE - Dieci migranti in arrivo in paese: tra preoccupazione e rassicurazioni

| L’Amministrazione Comunale lo ha spiegato ai cittadini durante un incontro pubblico che si è tenuto giovedì sera nei locali della Pro Loco, dove erano presenti oltre 150 persone, molto interessate all’argomento.

+ Miei preferiti
VAL DELLA TORRE - Dieci migranti in arrivo in paese: tra preoccupazione e rassicurazioni
Dovrebbero essere una decina i migranti in arrivo a Val della Torre. Si tratta di persone richiedenti asilo, che saranno ospitate nei locali sopra alla biblioteca cittadina.

L’Amministrazione Comunale lo ha spiegato ai cittadini durante un incontro pubblico che si è tenuto giovedì sera nei locali della Pro Loco, dove erano presenti oltre 150 persone, molto interessate all’argomento, visto che in questi giorni è stata molta la preoccupazione della cittadinanza sul tema, con diversi messaggi fuorvianti.

La cittadina della Val Casternone ne ospiterà, come detto, dieci. L’arrivo dei migranti sarà coordinato dalla Prefettura in convenzione con la cooperativa Nemo, secondo le procedure di affidamento dei contratti pubblici che possono vedere coinvolte, oltre alle cooperative, anche associazioni e strutture alberghiere. Quello di Val della Torre non sarà il progetto “Sprar” bensì il progetto “Cas”, vale a dire la nascita sul territorio di un “Centro di accoglienza straordinaria”, con i numeri che sono molto ristretti, per un massimo di una decina di persone.

Lo Stato darà un’una tantum come contributo per la presenza sul territorio e rimborso per eventuali spese sostenute. E a questa cifra si deve anche aggiungere quella dell’affitto dei locali, che dovrebbero essere superiori ai 20mila euro. Soldi che serviranno per “la sicurezza della nostra cittadina”, ha spiegato il sindaco Carlo Tappero durante il suo intervento.

Durante la serata è intervenuto anche il sindaco di Pecetto, Adriano Pizzo, che ha parlato del “caso Pecetto”, che sta portando avanti lo stesso identico progetto. 



“All’inizio i migranti a Pecetto erano 10 presto diventati una trentina provenienti dal Senegal, Mali, Nigeria e Costa d’Avorio. Quasi tutti coloro che hanno già richiesto lo status di rifugiato, hanno ottenuto almeno il riconoscimento umanitario e sono così stati sostituiti da altri. Attualmente tutti svolgono attività lavorative ad eccezione di 7 che stanno seguendo il percorso di formazione. Oggi, a distanza di due anni, possiamo dire che l’esperienza della presenza dei migranti in paese è stata positiva, che non vi sono stati casi eclatanti di ostilità ma che, anzi, la maggioranza dei pecettesi li ha accolti con solidarietà, impegno e dedizione”.

Cronaca
VENARIA - Taglio del nastro per lo sportello «Chiedi al Commercialista»: ecco come accedervi
VENARIA - Taglio del nastro per lo sportello «Chiedi al Commercialista»: ecco come accedervi
Lo Sportello offre la possibilità di avere a disposizione un commercialista che presterà una consulenza gratuita di 30 minuti su una richiesta/quesito in materia fiscale e tributaria.
COLLEGNO - Sgomberata la baraccopoli nell'ex acciaieria Mandelli
COLLEGNO - Sgomberata la baraccopoli nell
Polizia locale e carabinieri in azione dopo l'ordinanza del sindaco Francesco Casciano. Nei mesi scorsi le denunce dei cittadini, della Lega Nord e di Collegno Insieme.
COLLEGNO - Recupero Villa 6: il progetto vedrà la luce nel 2019 se...
COLLEGNO - Recupero Villa 6: il progetto vedrà la luce nel 2019 se...
Si accende il dibattito politico tra Città Metropolitana, Regione Piemonte e Movimento 5 Stelle Collegno sui lavori che porteranno alla nascita di una sezione distaccata del liceo Marie Curie di Grugliasco...
ALPIGNANO - Incendio in una ditta di via Montegrappa: fiamme spente dai vigili del fuoco
ALPIGNANO - Incendio in una ditta di via Montegrappa: fiamme spente dai vigili del fuoco
E' successo attorno alle 17 nel cortile dell'officina Bruno Moto.
RIVOLI - Scontro tra due tir in tangenziale: un autotrasportatore finisce in ospedale
RIVOLI - Scontro tra due tir in tangenziale: un autotrasportatore finisce in ospedale
E' successo nella tarda serata di ieri, lunedì 17 settembre, all'altezza del km 22+500, tra gli svincoli Sito e Allamano.
VENARIA - Creano un buco nella pianta e la riempiono d'acido: caccia agli autori
VENARIA - Creano un buco nella pianta e la riempiono d
E' successo in via Pavese. Indaga la municipale
VENARIA - Alla Reggia chiudono le mostre su Salgado e sulla Fragilità della Bellezza: numeri record
VENARIA - Alla Reggia chiudono le mostre su Salgado e sulla Fragilità della Bellezza: numeri record
Tempo di bilanci per due delle mostre più importanti che il polo museale ha ospitato nel corso di questo 2018.
RIVOLI - Tenta di stuprare una ragazza di 19 anni: senegalese fermato dalla polizia
RIVOLI - Tenta di stuprare una ragazza di 19 anni: senegalese fermato dalla polizia
L'uomo avrebbe cercato di violentare una ragazza di 19 anni, di origini marocchine, che era ospite nel suo alloggio da qualche settimana. Le urla disperate della ragazza hanno attirato l'attenzione dei vicini di casa
ZONA OVEST - «Due ruote nella Zona Ovest»: i Comuni incentivano l'uso di bici (e degli autobus)
ZONA OVEST - «Due ruote nella Zona Ovest»: i Comuni incentivano l
Per l’avvio della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, i Sindaci si rivolgono agli automobilisti e li invitano letteralmente a far spazio alle bici, rispettando la distanza di 1.5 metri.
RIVOLI - Cercatore di funghi muore stroncato da un malore nei boschi del Colle Braida
RIVOLI - Cercatore di funghi muore stroncato da un malore nei boschi del Colle Braida
Sul posto sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino della Val Sangone, che hanno recuperato la salma ora a disposizione della procura. Sul caso sono in corso gli accertamenti dei carabinieri
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore