TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia

| Una quarta, di Borgaro, dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un vizio di forma.

+ Miei preferiti
TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia
Nel pomeriggio del 24 aprile 2017 un gruppo composto da almeno quattro persone sequestra a Torino, nella zona di corso Lanza, un 27enne di Reggio Calabria, chiedendo come riscatto una somma ingente: 3 milioni di euro.

Due persone che indossano pettorine della polizia si avvicinano all’autovettura della vittima che si sta accingendo ad uscire dal cortile di un albergo. L’uomo viene incappucciato e costretto a sedersi sul sedile posteriore dell’auto.

Alla guida della vettura si mette un amico della vittima che si trova in sua compagnia e che viene costretto a guidare l’auto fino ai pressi dello Juventus Stadium, dove il veicolo fa ingresso nel garage di un condominio.

Qui, la vittima viene legata mani e piedi con delle fascette da elettricista, e più volte percosso: gli viene intimato di consegnare i soldi che secondo i sequestratori l’uomo possiede. Pertanto viene costretto a chiamare un amico in modo che si rechi a casa sua per prendere contanti e preziosi che il sequestrato avrebbe a disposizione.

Dopo la telefonata, l’uomo viene liberato dalla stretta delle fascette, ma accade un fatto che si rivela fatale per i sequestratori. Uno dei rapitori, infatti, nel cercare di tagliare con un coltellino la fascetta posta alle caviglie, procura alla vittima un taglio dal quale inizia una copiosa fuoriuscita di sangue che pare inarrestabile.

I sequestratori si vedono costretti a liberare l’ostaggio, affidandolo all’amico della vittima perché lo conduca con urgenza in ospedale dove poi gli viene suturata la ferita lacero contusa.

Il reato viene denunciato solo il giorno dopo, e solo grazie all’insistenza di un amico della vittima. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile di Torino e coordinate dalla DDA, grazie anche all’analisi di dati telefonici, permettono di ricostruire nel dettaglio la dinamica degli eventi e i soggetti coinvolti.Viene anche individuato il “covo” dove era stata segregata la vittima, il lavoro della Polizia Scientifica di Torino consent di rinvenire tracce del DNA della vittima nelle macchie di sangue che erano presenti sul pavimento del garage, nonostante sia stata effettuata un’accurata opera di cancellazione di ogni traccia biologica anche con l’uso di acidi.

Per l’accaduto, vengono tratte in arresto, in esecuzione di provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tre persone: Angelo Alosi, 58enne, già indagato per omicidio; Christian Conversano, un 30enne venditore di auto e un carrozziere di 48 anni, Simone Aleccia.

Anche un quarto partecipe all’azione criminosa è stato identificato; si tratta di un 35enne borgarese, carrozziere e venditore di auto. Quest'ultimo, resosi latitante per alcuni mesi a Dubai dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un ritenuto vizio di forma, attende la decisioni della Corte di Cassazione che dovrà esprimersi sul ricorso presentato dai difensori contro la decisione del Tribunale del Riesame di Torino, che ha nuovamente diposto la sua carcerazione.

 

Cronaca
VENARIA - Venduta la Magneti Marelli: «Nessuna ripercussione per i lavoratori della Reale»
VENARIA - Venduta la Magneti Marelli: «Nessuna ripercussione per i lavoratori della Reale»
«Nel torinese – fanno sapere dalla Uilm – saranno esclusi dall'operazione circa 600 lavoratori, che operano nel comparto dei particolari in gomma e plastica, occupati negli stabilimenti di San Benigno e Venaria Reale»
VENARIA - La Magneti Marelli passa ai giapponesi di Calsonic Kansei
VENARIA - La Magneti Marelli passa ai giapponesi di Calsonic Kansei
L'annuncio dato prima dell'apertura delle Borse dal Lingotto.
RIVOLI - E' Francesco Altavilla l'alpinista morto in montagna
RIVOLI - E
Secondo una prima e sommaria ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri di Locana, il ragazzo sarebbe scivolato per diversi metri sbattendo contro le rocce e precipitato dalla parete del Becco Meridionale della Tribolazione
RIVOLI - Tragedia in alta montagna: muore alpinista rocciatore di 29 anni
RIVOLI - Tragedia in alta montagna: muore alpinista rocciatore di 29 anni
E' avvenuta questa mattina, attorno alle 11, sopra Locana, in località Becco della Tribolazione
BORGARO - Fiori e una targa per i cento anni di Anna Dellavalle
BORGARO - Fiori e una targa per i cento anni di Anna Dellavalle
Nipoti e parenti l’hanno festeggiata nella sua abitazione assieme al sindaco Claudio Gambino, al capogruppo Giuseppe Ponchione e al parroco di Borgaro, don Stefano Turi.
ALPIGNANO-RIVOLI - Controlli nella movida: due arresti e dieci denunce
ALPIGNANO-RIVOLI - Controlli nella movida: due arresti e dieci denunce
I carabinieri della compagnia di Rivoli, negli ultimi giorni, nei locali della zona, per vari reati.
VENARIA - Il furgone in manovra colpisce il palo della luce: forti disagi al mercato
VENARIA - Il furgone in manovra colpisce il palo della luce: forti disagi al mercato
Torna la polemica sulla sicurezza sul viale Buridani
VENARIA - La fuga a folle velocità finisce in via Stefanat: arrestati dalla polizia
VENARIA - La fuga a folle velocità finisce in via Stefanat: arrestati dalla polizia
Avevano della droga in auto
RIVOLI-COLLEGNO - Arrestati i fidanzatini spacciatori: dosi vendute al parco Turati
RIVOLI-COLLEGNO - Arrestati i fidanzatini spacciatori: dosi vendute al parco Turati
Gli agenti hanno fermato il ragazzo, che era in compagnia della sua convivente, e sequestrato lo stupefacente.
RIVOLI - L'addio a Massimiliano Pirrazzo: una folla commossa in chiesa per l'ultimo saluto - FOTO
RIVOLI - L
L'ex assessore di Alpignano e comandante della polizia municipale di Brandizzo, Massimiliano Pirrazzo, è morto domenica sera in un ristorante di Druento dove si trovava con amici. Un dolore per tutto il territorio. Aveva solo 50 anni
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore