TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia

| Una quarta, di Borgaro, dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un vizio di forma.

+ Miei preferiti
TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia
Nel pomeriggio del 24 aprile 2017 un gruppo composto da almeno quattro persone sequestra a Torino, nella zona di corso Lanza, un 27enne di Reggio Calabria, chiedendo come riscatto una somma ingente: 3 milioni di euro.

Due persone che indossano pettorine della polizia si avvicinano all’autovettura della vittima che si sta accingendo ad uscire dal cortile di un albergo. L’uomo viene incappucciato e costretto a sedersi sul sedile posteriore dell’auto.

Alla guida della vettura si mette un amico della vittima che si trova in sua compagnia e che viene costretto a guidare l’auto fino ai pressi dello Juventus Stadium, dove il veicolo fa ingresso nel garage di un condominio.

Qui, la vittima viene legata mani e piedi con delle fascette da elettricista, e più volte percosso: gli viene intimato di consegnare i soldi che secondo i sequestratori l’uomo possiede. Pertanto viene costretto a chiamare un amico in modo che si rechi a casa sua per prendere contanti e preziosi che il sequestrato avrebbe a disposizione.

Dopo la telefonata, l’uomo viene liberato dalla stretta delle fascette, ma accade un fatto che si rivela fatale per i sequestratori. Uno dei rapitori, infatti, nel cercare di tagliare con un coltellino la fascetta posta alle caviglie, procura alla vittima un taglio dal quale inizia una copiosa fuoriuscita di sangue che pare inarrestabile.

I sequestratori si vedono costretti a liberare l’ostaggio, affidandolo all’amico della vittima perché lo conduca con urgenza in ospedale dove poi gli viene suturata la ferita lacero contusa.

Il reato viene denunciato solo il giorno dopo, e solo grazie all’insistenza di un amico della vittima. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile di Torino e coordinate dalla DDA, grazie anche all’analisi di dati telefonici, permettono di ricostruire nel dettaglio la dinamica degli eventi e i soggetti coinvolti.Viene anche individuato il “covo” dove era stata segregata la vittima, il lavoro della Polizia Scientifica di Torino consent di rinvenire tracce del DNA della vittima nelle macchie di sangue che erano presenti sul pavimento del garage, nonostante sia stata effettuata un’accurata opera di cancellazione di ogni traccia biologica anche con l’uso di acidi.

Per l’accaduto, vengono tratte in arresto, in esecuzione di provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tre persone: Angelo Alosi, 58enne, già indagato per omicidio; Christian Conversano, un 30enne venditore di auto e un carrozziere di 48 anni, Simone Aleccia.

Anche un quarto partecipe all’azione criminosa è stato identificato; si tratta di un 35enne borgarese, carrozziere e venditore di auto. Quest'ultimo, resosi latitante per alcuni mesi a Dubai dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un ritenuto vizio di forma, attende la decisioni della Corte di Cassazione che dovrà esprimersi sul ricorso presentato dai difensori contro la decisione del Tribunale del Riesame di Torino, che ha nuovamente diposto la sua carcerazione.

 

Cronaca
INCIDENTE IN TANGENZIALE - Maxi scontro tra cinque auto: sei persone ferite - FOTO
INCIDENTE IN TANGENZIALE - Maxi scontro tra cinque auto: sei persone ferite - FOTO
La polizia stradale di Torino sta indagando sulla dinamica dello schianto per capire chi ha innescato l'incidente a catena. Tutti i feriti hanno dovuto trascorrere la nottata al pronto soccorso
DRUENTO - Aperte le iscrizioni per l'asilo nido Ravotin e la Sezione Primavera
DRUENTO - Aperte le iscrizioni per l
Open day in via Manzoni il prossimo 4 maggio per la presentazione delle attività per le famiglie con bambine e bambine dai 3 mesi ai 3 anni
BORGARO - MAXI INCIDENTE IN TANGENZIALE: cinque auto coinvolte, un ferito portato in ospedale
BORGARO - MAXI INCIDENTE IN TANGENZIALE: cinque auto coinvolte, un ferito portato in ospedale
E' successo nel pomeriggio di oggi all'altezza dello svincolo borgarese, in direzione sud.
CASELETTE-VAL DELLA TORRE - Un vasto incendio distrugge i boschi del Musinè - FOTO
CASELETTE-VAL DELLA TORRE - Un vasto incendio distrugge i boschi del Musinè - FOTO
Oggi intorno a mezzogiorno, per cause ancora in fase di accertamento, una vasta area boschiva è stata interessata dalle fiamme. A dare l'allarme, alla vista della colonna di fumo, sono stati i residenti della zona
VENARIA - Incidente in via Barbi Cinti: due auto coinvolte. Traffico in tilt
VENARIA - Incidente in via Barbi Cinti: due auto coinvolte. Traffico in tilt
E' successo poco fa, all'incrocio con corso Matteotti.
DRUENTO - Successo per la vendita dei fiori per Telefono Azzurro da parte dell'Associazione Nazionale Carabinieri
DRUENTO - Successo per la vendita dei fiori per Telefono Azzurro da parte dell
Il presidente Rafaele Mura sottolinea il gesto di una bambina, accompagnata dai genitori, che ha donato quello che aveva appena ha saputo quale fosse l'obiettivo di questa raccolta fondi
RIVOLI - Motociclista investe una donna e scappa: la polizia dà la caccia al pirata della strada
RIVOLI - Motociclista investe una donna e scappa: la polizia dà la caccia al pirata della strada
E' successo poco fa all'incrocio tra corso Susa e corso Francia. Sul caso indagano gli uomini del commissariato di via Pavia.
DRUENTO-PIANEZZA - Un libro sulle origini della cucina delle due cittadine grazie a Paolo Spaliviero
DRUENTO-PIANEZZA - Un libro sulle origini della cucina delle due cittadine grazie a Paolo Spaliviero
Domani pomeriggio nel centro di incontro di San Sebastiano la presentazione de “Il corvo di Pianezza: le origini della cucina di Pianezza e Druento”.
RIVOLI - Inaugurati il nuovo Day Hospital oncologico e gli ambulatori di Neurologia
RIVOLI - Inaugurati il nuovo Day Hospital oncologico e gli ambulatori di Neurologia
Questo grazie all’investimento da un milione di euro che ha permesso di realizzare questa nuova area ospedaliera al secondo piano, per un totale di 900 metri quadri.
BORGARO - Domani i funerali di Carla Maroso, la madrina del Toro Club Borgaro Granata
BORGARO - Domani i funerali di Carla Maroso, la madrina del Toro Club Borgaro Granata
Aveva 89 anni. Certa la partecipazione di una delegazione del Torino Fc e del club borgarese presieduto da Ezio Sindici.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore