TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia

| Una quarta, di Borgaro, dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un vizio di forma.

+ Miei preferiti
TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia
Nel pomeriggio del 24 aprile 2017 un gruppo composto da almeno quattro persone sequestra a Torino, nella zona di corso Lanza, un 27enne di Reggio Calabria, chiedendo come riscatto una somma ingente: 3 milioni di euro.

Due persone che indossano pettorine della polizia si avvicinano all’autovettura della vittima che si sta accingendo ad uscire dal cortile di un albergo. L’uomo viene incappucciato e costretto a sedersi sul sedile posteriore dell’auto.

Alla guida della vettura si mette un amico della vittima che si trova in sua compagnia e che viene costretto a guidare l’auto fino ai pressi dello Juventus Stadium, dove il veicolo fa ingresso nel garage di un condominio.

Qui, la vittima viene legata mani e piedi con delle fascette da elettricista, e più volte percosso: gli viene intimato di consegnare i soldi che secondo i sequestratori l’uomo possiede. Pertanto viene costretto a chiamare un amico in modo che si rechi a casa sua per prendere contanti e preziosi che il sequestrato avrebbe a disposizione.

Dopo la telefonata, l’uomo viene liberato dalla stretta delle fascette, ma accade un fatto che si rivela fatale per i sequestratori. Uno dei rapitori, infatti, nel cercare di tagliare con un coltellino la fascetta posta alle caviglie, procura alla vittima un taglio dal quale inizia una copiosa fuoriuscita di sangue che pare inarrestabile.

I sequestratori si vedono costretti a liberare l’ostaggio, affidandolo all’amico della vittima perché lo conduca con urgenza in ospedale dove poi gli viene suturata la ferita lacero contusa.

Il reato viene denunciato solo il giorno dopo, e solo grazie all’insistenza di un amico della vittima. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile di Torino e coordinate dalla DDA, grazie anche all’analisi di dati telefonici, permettono di ricostruire nel dettaglio la dinamica degli eventi e i soggetti coinvolti.Viene anche individuato il “covo” dove era stata segregata la vittima, il lavoro della Polizia Scientifica di Torino consent di rinvenire tracce del DNA della vittima nelle macchie di sangue che erano presenti sul pavimento del garage, nonostante sia stata effettuata un’accurata opera di cancellazione di ogni traccia biologica anche con l’uso di acidi.

Per l’accaduto, vengono tratte in arresto, in esecuzione di provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tre persone: Angelo Alosi, 58enne, già indagato per omicidio; Christian Conversano, un 30enne venditore di auto e un carrozziere di 48 anni, Simone Aleccia.

Anche un quarto partecipe all’azione criminosa è stato identificato; si tratta di un 35enne borgarese, carrozziere e venditore di auto. Quest'ultimo, resosi latitante per alcuni mesi a Dubai dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un ritenuto vizio di forma, attende la decisioni della Corte di Cassazione che dovrà esprimersi sul ricorso presentato dai difensori contro la decisione del Tribunale del Riesame di Torino, che ha nuovamente diposto la sua carcerazione.

 

Cronaca
DRUENTO - Marco Rossi: un druentino alla guida della nazionale dell'Ungheria
DRUENTO - Marco Rossi: un druentino alla guida della nazionale dell
Dopo aver vinto nel 2016-17 il campionato nazionale magiaro con la mitica Honved - titolo che mancava all'appello da 24 anni - l'ultima stagione l'ha passata in Slovacchia, al Dac Streda, conquistando la qualificazione in Europa League
DRUENTO - Croce Rossa Italiana in festa per i 30 anni di attività
DRUENTO - Croce Rossa Italiana in festa per i 30 anni di attività
I premiati durante la festa nella sede di vicolo San Pancrazio.
BORGARO - Un Fiat Qubo e le body-cam: ecco le novità per la Polizia Locale
BORGARO - Un Fiat Qubo e le body-cam: ecco le novità per la Polizia Locale
Costato quasi 20mila euro, il mezzo - a metano - funzionerà da semplice auto della municipale ma anche come “ufficio mobile”, visto che è dotato di tutte le attrezzature utili per gli uomini del comandante Massimo Linarello.
ALPIGNANO/RIVOLI - Oltre 200 alla fiaccolata per ricordare Michele Ruffino e dire "no" al bullismo
ALPIGNANO/RIVOLI - Oltre 200 alla fiaccolata per ricordare Michele Ruffino e dire "no" al bullismo
In testa il sindaco Andrea Oliva e il collega di Rivoli, Franco Dessì, entrambi con la fascia tricolore.
CASELLE - Perde il controllo della macchina e finisce fuori dall'autostrada: casellese ferito
CASELLE - Perde il controllo della macchina e finisce fuori dall
E' successo questo pomeriggio, lungo l'autostrada A5. Ora si trova in ospedale a Ivrea
VENARIA - Dopo sei anni tornano i soggiorni marini per gli over 60
VENARIA - Dopo sei anni tornano i soggiorni marini per gli over 60
Giovedì scorso, la Giunta ha approvato le linee guida per individuare i soggetti organizzatori e per erogare i voucher economici a chi vorrà soggiornare per due settimane al mare.
VENARIA - In piazza Vittorio la seconda edizione della «Festa della Musica»: il programma
VENARIA - In piazza Vittorio la seconda edizione della «Festa della Musica»: il programma
In piazza Vittorio Veneto, culla di tutta la manifestazione, la grande novità sarà "Open Mic", uno spazio dedicato a chi vuole esprimere il suo talento e progetto musicale.
ZONA OVEST - Riecco la truffa dello specchietto: due denunciati dalla municipale
ZONA OVEST - Riecco la truffa dello specchietto: due denunciati dalla municipale
"Mi deve 200 euro, ha rotto lo specchietto della macchina. Vede?". Ma per fortuna la municipale ha evitato una brutta disavventura ad un pensionato di 80 anni...
RIVOLI - Carlotta Trevisan (M5S) si è dimessa da consigliere comunale
RIVOLI - Carlotta Trevisan (M5S) si è dimessa da consigliere comunale
La Trevisan, da sempre in prima fila nelle battaglie sociali e pro lgbt, ha deciso di fare un passo indietro alla luce degli ultimi eventi che hanno visto protagonista il Movimento a livello nazionale
RIVOLI - Benzina scontata agli amici grazie alla carta carburanti della ditta: 43enne arrestato
RIVOLI - Benzina scontata agli amici grazie alla carta carburanti della ditta: 43enne arrestato
Sono stati gli agenti del commissariato di Rivoli a stanarlo, lo scorso 5 giugno, presso un distributore di carburanti Q8 di Rivoli.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore