TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia

| Una quarta, di Borgaro, dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un vizio di forma.

+ Miei preferiti
TORINO-VENARIA-BORGARO: Sequestro di persona, tre persone arrestate dalla Polizia
Nel pomeriggio del 24 aprile 2017 un gruppo composto da almeno quattro persone sequestra a Torino, nella zona di corso Lanza, un 27enne di Reggio Calabria, chiedendo come riscatto una somma ingente: 3 milioni di euro.

Due persone che indossano pettorine della polizia si avvicinano all’autovettura della vittima che si sta accingendo ad uscire dal cortile di un albergo. L’uomo viene incappucciato e costretto a sedersi sul sedile posteriore dell’auto.

Alla guida della vettura si mette un amico della vittima che si trova in sua compagnia e che viene costretto a guidare l’auto fino ai pressi dello Juventus Stadium, dove il veicolo fa ingresso nel garage di un condominio.

Qui, la vittima viene legata mani e piedi con delle fascette da elettricista, e più volte percosso: gli viene intimato di consegnare i soldi che secondo i sequestratori l’uomo possiede. Pertanto viene costretto a chiamare un amico in modo che si rechi a casa sua per prendere contanti e preziosi che il sequestrato avrebbe a disposizione.

Dopo la telefonata, l’uomo viene liberato dalla stretta delle fascette, ma accade un fatto che si rivela fatale per i sequestratori. Uno dei rapitori, infatti, nel cercare di tagliare con un coltellino la fascetta posta alle caviglie, procura alla vittima un taglio dal quale inizia una copiosa fuoriuscita di sangue che pare inarrestabile.

I sequestratori si vedono costretti a liberare l’ostaggio, affidandolo all’amico della vittima perché lo conduca con urgenza in ospedale dove poi gli viene suturata la ferita lacero contusa.

Il reato viene denunciato solo il giorno dopo, e solo grazie all’insistenza di un amico della vittima. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile di Torino e coordinate dalla DDA, grazie anche all’analisi di dati telefonici, permettono di ricostruire nel dettaglio la dinamica degli eventi e i soggetti coinvolti.Viene anche individuato il “covo” dove era stata segregata la vittima, il lavoro della Polizia Scientifica di Torino consent di rinvenire tracce del DNA della vittima nelle macchie di sangue che erano presenti sul pavimento del garage, nonostante sia stata effettuata un’accurata opera di cancellazione di ogni traccia biologica anche con l’uso di acidi.

Per l’accaduto, vengono tratte in arresto, in esecuzione di provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tre persone: Angelo Alosi, 58enne, già indagato per omicidio; Christian Conversano, un 30enne venditore di auto e un carrozziere di 48 anni, Simone Aleccia.

Anche un quarto partecipe all’azione criminosa è stato identificato; si tratta di un 35enne borgarese, carrozziere e venditore di auto. Quest'ultimo, resosi latitante per alcuni mesi a Dubai dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un ritenuto vizio di forma, attende la decisioni della Corte di Cassazione che dovrà esprimersi sul ricorso presentato dai difensori contro la decisione del Tribunale del Riesame di Torino, che ha nuovamente diposto la sua carcerazione.

 

Cronaca
VENARIA - Auto con targhe straniere: raffica di multe da parte della municipale
VENARIA - Auto con targhe straniere: raffica di multe da parte della municipale
Il nuovo “Decreto Sicurezza”, entrato in vigore di recente, ha portato i cittadini stranieri da oltre 60 giorni in Italia all’obbligo di reimmatricolare i veicoli con targa straniera o di esportarli nel loro paese di origine.
CASELLE - Trovata una bomba della seconda guerra mondiale a due passi dall'aeroporto
CASELLE - Trovata una bomba della seconda guerra mondiale a due passi dall
L'allarme è scattato intorno alle 18 quando gli operai si sono accorti di quello strano cilindro immerso nella terra. I lavori sono stati subito bloccati e, sul posto, sono intervenuti gli artificieri per il disinnesco dell'ordigno
ALPIGNANO - In cantina avevano 120 kg di botti: nei guai una poliziotta e un militare
ALPIGNANO - In cantina avevano 120 kg di botti: nei guai una poliziotta e un militare
Indagati dalla Procura di Torino
VENARIA - Pizzicato a fare il parcheggiatore abusivo, lancia oggetti contro i civich: denunciato
VENARIA - Pizzicato a fare il parcheggiatore abusivo, lancia oggetti contro i civich: denunciato
Nei guai un 50enne di Venaria
COLLEGNO - Autobus andato a fuoco in corso Francia: la Procura di Torino apre un'inchiesta
COLLEGNO - Autobus andato a fuoco in corso Francia: la Procura di Torino apre un
Attraverso il procuratore aggiunto Vincenzo di Pacileo
VENARIA - Con «Sempre Domenica» parte la stagione del «teatro off» al Concordia
VENARIA - Con «Sempre Domenica» parte la stagione del «teatro off» al Concordia
Giovedì, 17 gennaio, alle 21, con il gruppo "Contro Canto Collettivo".
FIANO - Perde il controllo dell'auto, si ribalta e finisce fuori strada
FIANO - Perde il controllo dell
E' successo questa sera, attorno alle 18, in via Torino
VENARIA - Isitrac presenta istanza di fallimento: 50 dipendenti perdono il posto di lavoro
VENARIA - Isitrac presenta istanza di fallimento: 50 dipendenti perdono il posto di lavoro
Si è svolto oggi presso l'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte un incontro sulla Isitrac, azienda del settore trasporti con sedi operative all'interporto Sito di Orbassano e a Venaria, con circa 50 dipendenti
VENARIA - I pilomat di via Castagneri tornano in capo al Comune di Venaria
VENARIA - I pilomat di via Castagneri tornano in capo al Comune di Venaria
Il caso era stato oggetto di forti polemiche.
RIVOLI - «Scontro» con l'Asl To3: i sindacati non parteciperanno alla riunione con la direzione
RIVOLI - «Scontro» con l
"Ci sono temi più importanti da risolvere e dei quali non viene detto nulla", spiegano le diverse sigle sindacali
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore