SOLDI FALSI - Raffica di sequestri della guardia di finanza in diversi Comuni della zona

| Sono un centinaio le banconote false sequestrate dalla Guardia di Finanza nel territorio del ciriacese e delle valli di Lanzo. L'utilizzo della valuta falsa è stato accertato in istituti bancari, centri commerciali ma anche piccoli negozi

+ Miei preferiti
SOLDI FALSI - Raffica di sequestri della guardia di finanza in diversi Comuni della zona
Operazione contro le truffe da parte della guardia di finanza. Sono un centinaio le banconote false sequestrate dalle fiamme gialle nel territorio del ciriacese e delle valli di Lanzo. L’utilizzo della valuta falsa è stata accertata presso istituti bancari, centri commerciali ma anche piccoli esercenti dei comuni di Lanzo, Nole, Mathi, Corio, Ciriè, San Maurizio Canavese, San Carlo Canavese, Villanova Canavese e Favria.
 
In questi giorni, dopo il riconoscimento dell’effettiva falsità, effettuato dall’apposita Commissione Tecnica della Banca d’Italia di Torino, i Finanzieri della Tenenza di Lanzo Torinese hanno proceduto al sequestro della valuta falsa, che verrà concentrata alla Procura di Ivrea per la successiva distruzione. La maggior parte della cartamoneta oggetto di sequestro è rappresentata da tagli da 20 Euro della prima serie. Il falso di questo specifico taglio costituisce, infatti, circa il 40% degli esemplari ritirati in Italia.
 
La guardia di finanza ricorda che il primo metodo per scoprire se ci si trovi in presenza di una banconota o di una moneta contraffatta è prestare attenzione alle dimensioni, alla nitidezza e alla brillantezza dei colori, alla perfezione della stampa e agli effetti di chiaroscuro e di profondità delle immagini. Al riguardo bisogna ammettere che, sebbene in determinati casi sia piuttosto facile distinguere a occhio nudo i soldi falsi da quelli veri, spesso ci si accorge di avere tra le mani una banconota non genuina quando è ormai troppo tardi.
 
Generalmente i falsari utilizzano materiale scadente rispetto a quello autorizzato dalla BCE. Stropicciando la banconota, pertanto, si avverte un fruscio differente dal solito, che deve mettere in allerta. Diffidare quindi da banconote troppo rigide o lucide. Per quanto riguarda, invece, le banconote da venti Euro di ultima generazione riconoscere quelle false è più semplice: il primo passo è quello di utilizzare il tatto. La carta di quelle autentiche ha una consistenza ruvida. Sui lati corti, inoltre, sono presenti delle linee oblique in rilievo per facilitare il riconoscimento anche da parte degli ipovedenti. Bisogna controllare, poi, che sul lato corto sia presente una finestra trasparente con il ritratto della figura mitologica Europa.
Cronaca
VENARIA - Venduta la Magneti Marelli: «Nessuna ripercussione per i lavoratori della Reale»
VENARIA - Venduta la Magneti Marelli: «Nessuna ripercussione per i lavoratori della Reale»
«Nel torinese – fanno sapere dalla Uilm – saranno esclusi dall'operazione circa 600 lavoratori, che operano nel comparto dei particolari in gomma e plastica, occupati negli stabilimenti di San Benigno e Venaria Reale»
VENARIA - La Magneti Marelli passa ai giapponesi di Calsonic Kansei
VENARIA - La Magneti Marelli passa ai giapponesi di Calsonic Kansei
L'annuncio dato prima dell'apertura delle Borse dal Lingotto.
RIVOLI - E' Francesco Altavilla l'alpinista morto in montagna
RIVOLI - E
Secondo una prima e sommaria ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri di Locana, il ragazzo sarebbe scivolato per diversi metri sbattendo contro le rocce e precipitato dalla parete del Becco Meridionale della Tribolazione
RIVOLI - Tragedia in alta montagna: muore alpinista rocciatore di 29 anni
RIVOLI - Tragedia in alta montagna: muore alpinista rocciatore di 29 anni
E' avvenuta questa mattina, attorno alle 11, sopra Locana, in località Becco della Tribolazione
BORGARO - Fiori e una targa per i cento anni di Anna Dellavalle
BORGARO - Fiori e una targa per i cento anni di Anna Dellavalle
Nipoti e parenti l’hanno festeggiata nella sua abitazione assieme al sindaco Claudio Gambino, al capogruppo Giuseppe Ponchione e al parroco di Borgaro, don Stefano Turi.
ALPIGNANO-RIVOLI - Controlli nella movida: due arresti e dieci denunce
ALPIGNANO-RIVOLI - Controlli nella movida: due arresti e dieci denunce
I carabinieri della compagnia di Rivoli, negli ultimi giorni, nei locali della zona, per vari reati.
VENARIA - Il furgone in manovra colpisce il palo della luce: forti disagi al mercato
VENARIA - Il furgone in manovra colpisce il palo della luce: forti disagi al mercato
Torna la polemica sulla sicurezza sul viale Buridani
VENARIA - La fuga a folle velocità finisce in via Stefanat: arrestati dalla polizia
VENARIA - La fuga a folle velocità finisce in via Stefanat: arrestati dalla polizia
Avevano della droga in auto
RIVOLI-COLLEGNO - Arrestati i fidanzatini spacciatori: dosi vendute al parco Turati
RIVOLI-COLLEGNO - Arrestati i fidanzatini spacciatori: dosi vendute al parco Turati
Gli agenti hanno fermato il ragazzo, che era in compagnia della sua convivente, e sequestrato lo stupefacente.
RIVOLI - L'addio a Massimiliano Pirrazzo: una folla commossa in chiesa per l'ultimo saluto - FOTO
RIVOLI - L
L'ex assessore di Alpignano e comandante della polizia municipale di Brandizzo, Massimiliano Pirrazzo, è morto domenica sera in un ristorante di Druento dove si trovava con amici. Un dolore per tutto il territorio. Aveva solo 50 anni
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore