RIVOLI - Truffa una donna facendosi consegnare 130mila euro: arrestato un rivolese di 43 anni

| L’arrestato è sospettato di aver raggirato diverse donne anziane a Torino e provincia.

+ Miei preferiti
RIVOLI - Truffa una donna facendosi consegnare 130mila euro: arrestato un rivolese di 43 anni
I carabinieri della Stazione Torino San Salvario hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Torino ad Alessandro Gallitelli, 43 anni, residente a Rivoli. 

Il provvedimento scaturisce da un’indagine durata quattro mesi (Dicembre 2017 – Aprile 2018) e iniziata grazie alla denuncia della vittima, una donna di 80 anni, abitante a Torino.

Le indagini hanno accertato che in due anni (Marzo 2015 - Dicembre 2017)  Galitelli ha raggirato la vittima portandole via 130mila euro

La supertruffa da 130mila euro

Marzo 2015. L’uomo ha installato un antifurto innovativo e non ancora sul mercato (così ha fatto credere alla signora) a casa della vittima e per tale ragione era stato multato dai vigili urbani per presunte irregolarità amministrative del citato dispositivo. Gallitelli aveva telefonato alla vittima (Lucrezia, nome di fantasia) fingendosi (cambiava continuamente voce) giudice, segretaria del giudice, comandante dei vigili urbani o della guardia di finanza nonché’ funzionario di Equitalia, per dare più forza al suo “progetto criminale “ e convincere Lucrezia (per non incappare in guai peggiori - pignoramenti e altro - con la giustizia) a pagare i soldi delle multe a Gallitelli (a se stesso). 

La truffa nella truffa

Gallitelli, inoltre, aveva fatto credere – da uno dei suoi personaggi – a Lucrezia che, a seguito di un’infrazione al codice della strada della donna, in realtà inesistente, avrebbe dovuto pagare un’ingente somma di denaro a causa degli interessi moratori sopraggiunti. L’uomo aveva avviato una truffa nella truffa.   

In due anni, Galittelli è riuscito a farsi consegnare da Lucrezia oltre 130mila euro. L’arrestato è sospettato di aver raggirato diverse donne anziane a Torino e provincia. La denuncia di Lucrezia ha messo fine alla truffa e ha permesso ai carabinieri di fare luce sull’intera vicenda.

Cronaca
CAFASSE - Idioti deturpano il monumento ai caduti e il muro del cimitero - FOTO
CAFASSE - Idioti deturpano il monumento ai caduti e il muro del cimitero - FOTO
Monumento ai caduti e muro del cimitero di fronte alle lapidi sono stati vandalizzati l'altra notte da ignoti. Un gesto vile e idiota. Qualcosa di veramente inqualificabile che suona come un insulto a tutto il paese
RIVOLI - Rubata la macchinetta per pagare la sosta vicino al municipio
RIVOLI - Rubata la macchinetta per pagare la sosta vicino al municipio
Un mezzo flop come furto, visto che la sosta, ad agosto, non si paga e, di nella macchinetta c'era poco o nulla...
BORGARO - Apre la nuova area pic-nic nel parco Chico Mendes
BORGARO - Apre la nuova area pic-nic nel parco Chico Mendes
I lavori a cura del Comune di Borgaro proseguiranno nelle prossime settimane con il posizionamento di nuove panchine e dei cestini
SP1 DELLA MANDRIA - «La strada è ancora pericolosa»: dopo gli incidenti qualcosa si muove
SP1 DELLA MANDRIA - «La strada è ancora pericolosa»: dopo gli incidenti qualcosa si muove
Non bastano le rotonde costruite in diversi punti nel corso degli anni. A causa (anche) del mancato rispetto del codice della strada, purtroppo, il bilancio di quel tratto di viabilità è ancora pesante
RIVOLI - Escursionista rivolese bloccato in quota salvato dal soccorso alpino
RIVOLI - Escursionista rivolese bloccato in quota salvato dal soccorso alpino
Una donna residente a Genova e un uomo residente a Rivoli, bloccati in parete tra la Punta Udine e la Punta Roma nel Comune di Crissolo (in provincia di Cuneo), recuperati con l'elisoccorso
VENARIA - In mille per l'ultimo saluto ad Andrea e alla sua famiglia, vittime di Genova
VENARIA - In mille per l
C'erano 1000 persone nella cattedrale di Pinerolo, sabato, per l'ultimo saluto ad Andrea Vittone, il 59enne di Venaria, morto con la famiglia mentre erano in auto sul Ponte Morandi di Genova
OMICIDIO SETTIMO - Ex poliziotto di Caselle ucciso per un rimprovero al figliastro
OMICIDIO SETTIMO - Ex poliziotto di Caselle ucciso per un rimprovero al figliastro
Avrebbe reagito alle parole del patrigno che lo esortava a mettere la testa a posto. Così ha preso una pistola e ha sparato. Potrebbe essere questa l'assurda motivazione che ha spinto il 26enne Christian Clemente ad uccidere il patrigno
DRAMMA NELLA NOTTE - Ex poliziotto di Caselle ammazzato dal figliastro a colpi di pistola
DRAMMA NELLA NOTTE - Ex poliziotto di Caselle ammazzato dal figliastro a colpi di pistola
Tragedia ieri sera a Settimo Torinese dove un ragazzo di 26 anni ha ucciso a colpi di pistola il patrigno. La vittima, Domenico Gatti, 59 anni, ex poliziotto in servizio all'aeroporto di Caselle, è morto colpito da diversi proiettili
VENARIA - L'ultimo saluto della città ad Andrea Vittone, morto con la famiglia a Genova
VENARIA - L
Prima di andare a Pinerolo per il funerale, la salma di Andrea ha sostato nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo per ricevere la benedizione di don Danilo Piras. Tanta gente ha deciso di tributare la vicinanza della città intera
VENARIA - Pistola in faccia al dottore: rapinatore assalta lo studio medico
VENARIA - Pistola in faccia al dottore: rapinatore assalta lo studio medico
Paura ieri pomeriggio in via D'Annunzio a Venaria Reale dove un rapinatore solitario, armato di una pistola, ha assaltato il centro medico al civico 23 per rubare un telefono cellulare
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore