INCENERITORE - Per l'Asl «Non sono aumentate le contaminazioni da metalli»

| A dirlo è l’Osservatorio del progetto “Spott”, per il monitoraggio degli effetti sulla salute nelle aree circostanti l’inceneritore del Gerbido, che precisa come "si faccia sentire l’effetto del traffico veicolare”.

+ Miei preferiti
INCENERITORE - Per lAsl «Non sono aumentate le contaminazioni da metalli»
“L’inceneritore non ha aumentato la contaminazione da metalli della popolazione che vive intorno all’impianto. Anzi, il livello di metalli è diminuito dopo tre anni dall’accensione. Nonostante questa bella notizia, continua a farsi sentire l’effetto del traffico veicolare”.

A dirlo è l’Osservatorio del progetto “Spott”, per il monitoraggio degli effetti sulla salute nelle aree circostanti l’inceneritore del Gerbido, in particolare sulla presenza di metalli nel sangue e nelle urine di un campione di popolazione residente nell’area di ricaduta dei fumi dell’inceneritore confrontato con un gruppo di residenti in altre zone di Torino. 

La riduzione sembra essere dovuta a un miglioramento complessivo della qualità dell’aria nel Torinese che, come viene evidenziato, non ha visto un peggioramento dovuto ai fumi dell’inceneritore del Gerbido. 

Ma nonostante il quadro complessivo sia di miglioramento, il platino e il rodio sembrano presentare una tendenza all’aumento, e solo nei soggetti che vivono nell’area di minor ricaduta, ovvero a Torino. Tali metalli sono principalmente associati alle emissioni veicolari perché presenti nelle marmitte catalitiche. 

Gli altri 17 metalli indagati, sono presenti, anche se al di sotto delle soglie stabilite dalla comunità scientifica internazionale. 

Questo monitoraggio fa parte del progetto SPoTT condotto dall’Asl Città di Torino, Asl To 3, ARPA e Istituto Superiore di Sanità e per conto della Città Metropolitana, un progetto completo di studio sulla salute di un campione selezionato di popolazione residente confrontato con un campione di popolazione torinese lontano dall’impianto. Per quanto riguarda questa parte sui metalli, i prelievi sono stati svolti in tre momenti: prima dell’entrata in funzione dell’inceneritore (giugno 2013), dopo un anno di funzionamento e, infine, dopo tre anni di funzionamento.

I prelievi di sangue e urine si sono svolti sempre a giugno, mese in cui gli impianti di riscaldamento sono spenti e dove inizia a diminuire il traffico veicolare in seguito alla chiusura delle scuole. Questo per ridurre il più possibile le interferenze di altre fonti di esposizione che contribuiscono al normale inquinamento atmosferico. 

Anche nell’ambito degli allevamenti presenti nelle aree circostanti , nonostante il numero di allevatori sia limitato, si osservano concentrazione di metalli in linea con quelle ottenute sui residenti, sia nel confronto temporale, sia rispetto ai valori di riferimento individuati dai principali enti internazionali.

In conclusione, per quanto riguarda il quesito principale di sanità pubblica per cui è stato condotto lo studio, i risultati suggeriscono che le lievi  variazioni nelle concentrazioni urinarie ed ematiche di metalli riscontrate nella popolazione residente non sono associati né all’area di ricaduta delle emissioni (confronto per area) né all’attività dell’impianto (confronto pre/post avvio), ma fotografano  la presenza di esposizioni ambientali generalizzate sul territorio torinese indipendenti dalle emissioni dell’impianto, o esposizioni individuali legati a particolari stili di vita (es. abitudine al fumo).



Cronaca
RIVOLI - Incidenti a raffica in tangenziale: bilancio di quattro feriti - FOTO
RIVOLI - Incidenti a raffica in tangenziale: bilancio di quattro feriti - FOTO
In particolare lungo la tangenziale nord di Torino si sono verificati diversi scontri. Il più serio all'altezza dell'uscita di Rivoli, intorno alle 15, in direzione nord
VENARIA - Finisce oggi il mandato del sindaco Falcone: "E' stato un onore"
VENARIA - Finisce oggi il mandato del sindaco Falcone: "E
Da domani la città é sotto commissariamento. La Prefettura a breve ufficializzerà il nome del commissario prefettizio.
ROBASSOMERO - Esplosione alla A2A: dieci pompieri finiscono in ospedale
ROBASSOMERO - Esplosione alla A2A: dieci pompieri finiscono in ospedale
Accertamenti di carattere precauzionale, dopo che in due giorni - tra sabato 13 e domenica 14 luglio - sono intervenuti per la situazione di estremo pericolo nella ditta di stoccaggio di rifiuti pericolosi.
MATHI - Furti sulle auto di donne sole che andavano al cimitero o al supermercato: 2 arresti
MATHI - Furti sulle auto di donne sole che andavano al cimitero o al supermercato: 2 arresti
I carabinieri hanno perquisito alcuni locali in uso ai due dove sono stati recuperati un televisore e un orologio in oro «Paul Picot» del valore di circa 4mila euro risultato rubato. I materiali sono stati posti sotto sequestro.
VENARIA - Incatenata al letto e costretta ad avere rapporti sessuali: carnefice condannato a 7 anni
VENARIA - Incatenata al letto e costretta ad avere rapporti sessuali: carnefice condannato a 7 anni
La sentenza è arrivata nella giornata di giovedì 11 luglio ed è stata pronunciata dal giudice Ombretta Vanini del tribunale di Ivrea, dopo il processo con rito abbreviato.
ROBASSOMERO - Finita l'emergenza alla A2A: circoscritta una parte dell'azienda per verifiche
ROBASSOMERO - Finita l
Anche il Comune è intervenuto immediatamente con il sindaco il vicesindaco e tutti i suoi delegati e hanno monitorato la situazione fino a tarda sera.
ROBASSOMERO - Nuova esplosione alla A2A: vigili del fuoco in azione a distanza di un solo giorno
ROBASSOMERO - Nuova esplosione alla A2A: vigili del fuoco in azione a distanza di un solo giorno
Solamente nella mattinata di ieri, altre due esplosioni, con l'area industriale che era stata fatta evacuare.
CASELLE - Ruba un Rolex e un bracciale ad una passeggera: denunciata una imprenditrice
CASELLE - Ruba un Rolex e un bracciale ad una passeggera: denunciata una imprenditrice
Nei giorni scorsi da parte della Polaria di Torino Caselle
GRUGLIASCO - Escursionista cade rovinosamente per 40 metri: salvato dal Soccorso Alpino
GRUGLIASCO - Escursionista cade rovinosamente per 40 metri: salvato  dal Soccorso Alpino
Nel corso di un'escursione con due amici sulla Cima di Bonze a quota 2300 metri
ROBASSOMERO - Esplosione alla A2A: per l'Arpa "nessun problema per l'Aria"
ROBASSOMERO - Esplosione alla A2A: per l
Riaperta al traffico la zona industriale, chiusaa scopo precauzionale.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore