DRUENTO - Troppo rumore in piazza del Filatoio: insorgono i residenti

| Il Comitato presieduto da Giuseppe Lumetta punta il dito contro i ragazzi che giocano a pallone fino a tarda sera, agli esercizi commerciali aperti dopo la mezzanotte e la musica a tutto volume in piena notte

+ Miei preferiti
DRUENTO - Troppo rumore in piazza del Filatoio: insorgono i residenti
Piazza del Filatoio è una delle nuove realtà del territorio di Druento. Nel corso di questi ultimi tre anni, da quando è stata totalmente rifatta la zona, oltre a nuove abitazioni, sono arrivati anche nuovi esercizi commerciali, diventando il principale “biglietto da visita” della città, specie per chi arriva da Torino, Collegno o Venaria.

Un quadro molto positivo e che dovrebbe portare ad avere residenti felici e contenti. Ma così sembrerebbe non essere.

Perché con l’arrivo dell’estate, gli stessi iniziano a passare sere e notti d’inferno. Il motivo? I ragazzi che giocano a pallone e intere famiglie che parlano fino a tarda sera, gli esercizi commerciali aperti fin oltre la mezzanotte. Per non parlare dei giovani dai 18 anni in avanti che, con le loro auto, si posizionano nelle vicinanze del supermercato e si divertono con le auto aperte e la musica a tutto volume.

“Comprendiamo tutto, perché abbiamo delle famiglie e siamo stati giovani anche noi - afferma Giuseppe Lumetta, presidente del Comitato del Filatoio, che raggruppa tutte le quaranta famiglie presenti in quella zona - ma a tutto c’è un limite. Siamo persone che lavorano, molte delle quali con turni. E il riposo deve essere garantito. Ma non possiamo andare a dormire con ragazzi che ridono e giocano all’una di notte o, peggio ancora, la musica a tutto volume alle tre del mattino nel fine settimana e, qualche volta, anche a metà settimana. Così è davvero troppo”.

In più di una circostanza, Lumetta ha incontrato il sindaco Sergio Bussone e il comandante della polizia municipale, Giorgio Padoin, per chiedere loro degli interventi immediati e specifici per ridurre al minimo questi problemi.

Durante questi incontri, il Comitato ha chiesto una maggiore presenza delle forze dell’ordine, l’installazione di un’adeguata cartellonistica informativa sui divieti da rispettare sulla piazza, cestini per evitare che la piazza sia oggetto di degrado, visto che spesso e volentieri l’area è piena di cartacce, bottiglie vuote, involucri di cibi. Ma anche una regolamentazione degli orari degli esercizi commerciali, in particolar modo dei bar.

“Spesso e volentieri stanno aperti ben oltre la mezzanotte. A volte anche dopo l’una di notte. Non è giusto”.

Il sindaco Bussone ha rimarcato come in questi giorni partiranno i “controlli da parte dei volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri, mentre sono già in atto i controlli da parte dei nostri agenti di polizia locale. I carabinieri, pur essendo oberati di lavoro, riescono a fare dei passaggi anche negli orari più critici. I cartelloni informativi sono stati ordinati e arriveranno assieme alla nuova segnaletica stradale: è solo questione di tempo. Intanto sono state installate delle panchine e posizionati dei nuovi cestini per la raccolta dei rifiuti dotati di posacenere. Per quanto riguarda l’ordinanza sulla regolamentazione degli esercizi commerciali non è così facile, visto che le normative vigenti hanno dato molta libertà ai locali. Per quanto riguarda il tema della sicurezza, da tempo sono state installate le nuove telecamere all’ingresso del paese, che permettono di avere un miglior controllo del territorio, compresa la piazza del Filatoio”.

 
 
 
Cronaca
MAPPANO - Ampio degrado nella zona industriale di via Cottolengo
MAPPANO - Ampio degrado nella zona industriale di via Cottolengo
C'è chi vorrebbe venissero installate le telecamere o chi vorrebbe maggiori passaggi da parte della polizia municipale
CASELLE - Rientrati in aeroporto i primi turisti scampati all'attentato di Barcellona
CASELLE - Rientrati in aeroporto i primi turisti scampati all
Sulle autostrade italiane è caccia a uno dei complici di Moussa Oukadir, 18 anni, il marocchino presunto autista del furgone che ha provocato 13 morti sulla Rambla. Il complice, Younes Abouyaaqoub, è fuggito dalla Spagna con un Kangoo
SAN GILLIO - Arriva la fibra ottica: lavori fino ai primi di settembre
SAN GILLIO - Arriva la fibra ottica: lavori fino ai primi di settembre
Le vie interessate dagli scavi saranno viale Balbo, via Roma, via San Rocco e via Valdellatorre. Sensi unici per gli automobilisti
VENARIA - «Il G7 sarà un danno»: i commercianti della Reale chiedono i danni a Gentiloni
VENARIA - «Il G7 sarà un danno»: i commercianti della Reale chiedono i danni a Gentiloni
In via Mensa, infatti, monta la polemica dal momento che la Reggia e i giardini, a causa del summit internazionale, saranno chiusi dal 19 settembre al 1 ottobre. Per i commercianti della zona «un danno notevole»
VENARIA - Ragazza venariese ferita in montagna: salvata dal 118
VENARIA - Ragazza venariese ferita in montagna: salvata dal 118
La ragazza è stata recuperata dal personale dell'elisoccorso del Suem di Pieve di Cadore e portata all'ospedale di Cortina
VENARIA - Reggia presa d'assalto nel ponte di Ferragosto: 44 mila turisti in quattro giorni
VENARIA - Reggia presa d
E' la conferma che le aperture festive sono spesso un volano non indifferenze per convincere i turisti a visitare Venaria. Tra le mostre in corso, anche nel weekend lungo, ha avuto particolare successo quella dedicata a Lady Diana
CASELLE - L'aeroporto ottiene il nuovo certificato dall'Enac
CASELLE - L
Il nuovo Regolamento UE stabilisce i requisiti gestionali, tecnici e operativi per garantire la safety delle attività aeroportuali
CASELLE-TORINO - Imprenditrice cinese denunciata dalla guardia di finanza per frode in commercio - VIDEO
CASELLE-TORINO - Imprenditrice cinese denunciata dalla guardia di finanza per frode in commercio - VIDEO
Era stata fermata pochi giorni fa all’Aeroporto di Caselle con centinaia di articoli contraffatti riportanti griffe di lusso quali Dior, Longines, Armani, Cartier, Calvin Klein e Chanel e per questo denunciata. Ma non le è bastato...
VENARIA - Estorsione a un barista della Reale: tre persone in manette. Tra loro il latitante Massimo Carta
VENARIA - Estorsione a un barista della Reale: tre persone in manette. Tra loro il latitante Massimo Carta
Nel corso della mattinata del 12 agosto, i carabinieri della compagnia di Venaria, hanno arrestato tre persone per aver estorto del denaro al titolare di un bar della Reale. L'indagine è nata per la ricerca del latitante venariese Carta
VENARIA - «Gli amici di Giovanni» non si fermano neanche ad agosto
VENARIA - «Gli amici di Giovanni» non si fermano neanche ad agosto
Sabato 19, infatti, i volontari organizzeranno una raccolta alimentare presso il supermercato Auchan di Venaria Reale
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore