I carabinieri del Nas di Torino hanno scoperto un traffico di profumi via internet nell’ambito del monitoraggio sull’importazione e distribuzione di prodotti cosmetici. I militari, partendo dall’analisi di alcuni siti internet e di diversi social specializzati, hanno individuato un significativo traffico di profumi delle migliori case di moda con base operativa a Collegno.
 
Sono state quindi perquisite le case di due soggetti, padre e figlio, già noti alle forze dell'ordine, e sequestrati 615 flaconi di profumi, molti dei quali già pronti per la spedizione.
 
La merce era senza documentazione di provenienza e molti flaconi riportavano la specifica indicazione del divieto di commercializzazione. Sono in corso ulteriori indagini per stabilire l’origine dei prodotti e la qualità del contenuto per individuare eventuali effetti dannosi sulla salute dei consumatori.

Galleria fotografica

Articoli correlati